Mercato galleggiante di Bangkok

“I mercati galleggianti sono culturalmente importanti e se fatti bene vi faranno vivere un’esperienza indimenticabile”. Il modo migliore per avvicinarsi ai sistemi di vita, alle tradizioni thailandesi, un mix di divertimento e avventura che si discosta un pochino dalla stragrande maggioranza delle visite che riguardano invece templi e monumenti. Una gita adatta a tutti e che piace a tutti: famiglie con bambini, coppie, single, persone mature e giovani.
Bangkok ha vissuto un progresso veloce e incessante, ecco perchè tra gli aspetti più intressanti di questo fantastico Paese c’è il profondo contrasto tra Moderno e Antico. Dobbiamo pensare che le automobili sono arrivate tardi nel Siam e che la grandissima ricchezza di corsi d’acqua facilitava e facilita ancora oggi gli scambi commerciali tra le genti che vivono nelle vicinanze del fiume Chao Phraya e i suoi affluenti.
Sentiamo dire e vediamo scritto da alcuni che i mercati galleggianti oggi sono turisticizzati … beh è sicuramente vero … ma non è giusto definire il solo mercato di Damnoen Saduak con questo termine e bisogna capire bene le sfumature. “Sui canali dove si svolgono i mercati galleggianti ancora oggi si commercia davvero frutta e verdura e prodotti orto-frutticoli”, naturalmente però si è volto lo sguardo anche al turismo … turismo soprattutto thailandese e asiatico in generale nei mercati meno conosciuti e frequentati dal turismo di massa europeo.
“Molte delle vecchie case in legno presenti ai mercati galleggianti sui bordi dei fiumi oggi sono state ristrutturate e trasfromate in ristorantini e negozietti. Alcune barche tipiche thailandesi, long tail boat, prima adibite al commercio, oggi sono state trasformate in piccole cucine galleggianti sulle quali vengono preparati succolenti piatti tipici della zona e cotti al barbeque gamberoni giganti, capesante e pesci di ogni razza e grandezza, accompagati da salse piccanti e speziate”.

Il Mercato Galleggiante Taling Chan

Taling Chan, Floating Market, Bangkok, Thailandia
“Il Taling Chan Floating Market si trova a circa 10 km nella periferia di Bangkok, aperto tutti i Sabati e Domeniche dalle 09.00 del mattino alle 17.00 circa”. Il Mercato si svolge nel tratto di terra ferma antecedente al fiume, mentre nella barche sull’acqua si cucinano pesce, frutti di mare, gamberoni e grandi granchi freschi che poi vengono serviti direttamente ai tavoli dei ristorantini sul porticciolo. Alla fine del viale principale di entrata al mercato è possibile acquistare il ticket per fare il giro dei canali tramite le tipiche imbarcazioni thailandesi a motore, barche dalla lunga coda (long tail boat).

 

Il Mercato Galleggiante Bang Nam Phueng

Bang Nam Phukeng, Mercato Galleggiante, Bangkok
“Il Mercato Ban Nam Phueng” si trova a circa 20km dal centro di Bangkok”, aperto il Sabato e la Domenica dalle 09.00 del mattino alle 17.00 circaSecondo noi il mercato più tipico e tradizionale ma udite udite si svolge solo sul porto, sulla battigia e non sull’acqua. “Una miriade di stand espongono stranissime leccornie agro dolci preparate con sistemi tradizionali, paté di pesce e spezie, frutta e insetti caramellati, marmellata di formiche e tante altre tipicità dalle ricette sconosciute e nomi impronunciabili”Le bancarelle vendono pregiati oggetti artigianali lavorati a mano, i ristorantini cucinano un ottimo thai food, una vera esplosione di odori di gusti e di sapori, non vedrete nulla di simile nei mercati di tutta la Thailandia. Artisti Folk e Gruppi Musicali allietano la giornata con una gradevole musica live. Qua non si effettuano giri in barca sul fiume, strano vero?!

 

Il Mercato Galleggiante di Amphawa

Mercato Galleggiante di Amphawa: Bangkok
Il “Mercato galleggiante Amphawa” si trova a 60km nella provincia di Samut Songkhram vicino all’altro mercato galleggiante della zona, il Damnoen Saduak. Aperto venerdì, sabato e Domenica pomeriggio e sera dalle 12.00 alle 20.00 a volte fino alle 22.00. 
“Il mercato si svolge in un lungo tratto sugli argini del fiume Maeklong dove le antiche case in legno sono state tutte ristrutturare diventando un negozio o un chiosco o un ristorante”. Alcune case invece sono state restaurate e contengono mobilia e oggetti vintage che il padrone di casa mostra fiero ai visitatori curiosi che si affacciano sulla soglia. È possibile fare il giro sulla tipiche imbarcazioni thailandesi attraversando tratti ampi del fiume e i suo affluenti.

 

Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak

Mercato Galleggiante, Damnoen Saduak, Floating Market, Samut Songkhram, Bangkok
Il “Mercato di Damnoen Saduak” si trova a 82km da Bangkok, aperto tutti i giorni dalle 07.00 alle 13.00.
Il mercato si svolge sui canali artificiali che uniscono il fiume Thaa Chin con il fiume Mae Klong fatti costruire dal Rama IV (regno 1851 – 1858) per facilitare gli scambi commerciali tre le popolazioni della zona. “Se si vuole godere appieno del mercato e gustarsi fino in fondo la bella avventura è assolutamente consigliato noleggiare la barca a motore (almeno 1 ora)”. La barca attraversa il dedalo di strettissime viuzze disegnate sull’acqua circondate da fatiscenti abitazioni in legno dalle quali traspare chiaramente lo “stile di vita tradizionale” che caratterizza quest’area dove il tempo sembra essersi fermato. Arrivando al fulcro del mercato il barcaiolo spesso deve spegnere il motore e prendere il remo a causa delle tante imbarcazioni per turisti e dei venditori di souvenir, frutta fresca e thai food. Famoso il Kwai Tiao, zuppa a base di baamì (tagliolini preparti a mano con farina di riso e uova) con pezzi di maiale, granchi e gamberoni al barbecue. Assolutamente da non perdere.

(Articolo tratto da HappyViaggi )