15 posti magici nel mondo dove osservare il fenomeno della bioluminescenza

Il fenomeno luminoso che fa assomigliare il mare a un cielo stellato è dovuto alla presenza di microrganismi che abitano le acque. Nuotare o passeggiare nei paraggi diventa un’esperienza magica.

Quando i microarganismi vengono disturbati dal passaggio delle barche, dalle onde che si infrangono o da chi nuota si illuminano.

Di seguito 15 posti dove camminare o nuotare in un cielo a testa in giù.

BALI, INDONESIA

L’effetto luminosità è causato a Bali dalla densa presenza di plankton che si illumina quando viene disturbato, maggiore è il disturbo e maggiore è la luce. A produrre l’effetto più stupefacente sono le barche. Non succede solo a Bali ma in diverse isole dell’Indonesia.

CAIRNS, AUSTRALIA

La rapida crescita e riproduzione delle alghe ha permesso lo svilupparsi di folte colonie di plankton marino ed il fenomeno della bioluminescenza nelle acque di Cairns.

CORTEZ, FLORIDA

Il fenomeno della Bioluminescenza si è sviluppato in differenti specie di organismi per ragioni diverse. La bioluminescneza nel Plankton serve a proteggere questi minuscoli organismi dai predatori.  

Cortez, Nella Florida del sud, è uno degli ultimi piccoli villaggi di pescatori ancora intatti nel Golfo.

GIPPSLAND LAKES, AUSTRALIA

Il Phytoplankton che si è sviluppato recentemente sulla superficie dei laghi della Gippsland può apparire disgustoso durante il giorno, ma quando cala la notte, se lo specchio d’acqua viene disturbato, si accende di una irreale luce bluastra.

HALONG BAY, VIETNAM

Il fenomeno della bioluminescenza può essere realmente osservato solo quando il buio è profondo. Ad Halong Bay, a causa della grande affluenza di barche, non è sempre facile, ma se ne avrete la possibilità sarà uno spettacolo fantastico.

LA JOLLA COVE, SAN DIEGO, CALIFORNIA

Si tratta di una delle spiagge più belle, raccolte e suggestive di San Diego. Il fenomeno è visibile di notte grazie al violento infrangersi delle onde oceaniche. Poco distante c’è la spiaggia dei bambini conosciuta come Children’s Pool Beach dove un enorme muro è stato costruito per creare un angolo di mare calmo e piatto. Qui il fenomeno non è osservabile.

MANASQUAN BEACH, NEW JERSEY

Manasquan beach è collegata regolarmente a New York e a Newark. Qui il fenomeno della bioluminescenza è causato da quella che è conosciuta come marea rossa. Il microrganismo marino che abita queste acque le colora infatti di rosso durante il giorno.

MISSION BAY, SAN DIEGO, CALIFORNIA

A pochi minuti da San Diego Downtown si trova questa spiaggia orlata di sabbia soffice e con acque calme e riparate. Se vi immergerete di notte il vostro corpo sarà presto ricoperto di una magica fluorescenza.

MOSQUITO BAY, VIEQUES, PUERTO RICO

Mosquito Bay è uno dei luoghi in cui il fenomeno della bioluminescenza fu registrato per la prima volta. Nel 17° secolo i colonizzatori spagnoli cercarono di chiudere la baia dall’Oceano per prevenire quello che classificavano come la demoniaca opera del diavolo.

NORFOLK, GRAN BRETAGNA

La costa della Contea di Norfolk, nell’Inghilterra Orientale, è una delle migliori per osservare la bioluminescenza anche se un po’ ovunque lungo le coste dell’intero paese è possibile imbattersi nel fenomeno specialmente nelle notti che seguono giornate con prolungate ore di sole.

REETHI BEACH, MALDIVE

Anche se le Dinoflagellate, responsabili del fenomeno della bioluminescenza, sono organismi unicellulari, molto spesso è possibile vederli ed individuarne i contorni ad occhio nudo. Alle maldive si ha uno dei fenomeni di buioluminescenza più fotografato al mondo, in cui la sabbia sembra un pezzo di cielo.

TON SAI, KRABI, THAILANDIA

Esiste una grande quantità di specie di Phitoplankton. Il fenomeno può essere osservato in qualsiasi periodo dell’anno, solo in luoghi specifici dove il ricambio delle acque e la temperatura ne facilita la riproduzione. Ton Sai, una spiaggia amata da arrampicatori e appassionati degli sport acquatici, è una di questi.

TORREY PINES BEACH, SAN DIEGO, CALIFORNIA

La riserva marina Torrey Pines è la striscia di terra più selvaggia della California Meridionale. Il clima è quasi tropicale e la vegetazione di tipo mediteraneo.

TOYAMA BAY, GIAPPONE

In questa zona del Giappone a produrre il magico effetto luminescenza non è esattamente plankton. Si tratta di una specie particolare di calamari che mette luce lungo tutta la lunghezza del corpo. Vive di solito ad una certa profondità ma occasionalmente la marea li porta in superficie.

ZEEBRUGGE, BELGIO

La specie di plankton che rende decisamente suggestiva la Marina di Brugges si riproduce in acque estremamente ricche di elementi nutritivi e del loro cibo. Zeebrugges si affaccia sul mare del Nord, a circa 16 km da Brugges.

(Articolo tratto da Zingarate )